Per ammirare tutto lo splendore di questa chiesa è consigliabile guardare l'edificio dal lato settentrionale, quello che dà su piazza S. Antonio Nuovo, a condizione che non ci sia il mercato a nasconderne la vista. A dire il vero, tutte le tre facciate di questa chiesa serbo-ortodossa, il cui nome per esteso è Tempio della SS. Trinità e S. Spiridione Taumaturgo (noto comunemente anche come chiesa degli Schiavoni), meritano di essere ammirate. Come anche spiccano le sue originali cupole e cupolette azzurre. Le facciate sono evidenziate dall'alternanza di pietra bianca e arenaria che mettono in evidenza le linee orizzontai che percorrono l'intero tempio e fanno spiccare ancora di più i colorati mosaici su fondo oro (uno di essi raffigura proprio San Spiridione) e le sculture che arricchiscono le pareti esterne dell'edificio. La bellezza di questa chiesa è davvero straordinaria, oltre a dimostrare la vocazione di cuore dell'Europa di Trieste, dove da secoli hanno convissuto popoli di religione diversa.

Copyright © 2021 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft