Trova le migliori offerte nel Golfo degli Angeli

Città
Check-in
Check-out

ll Golfo degli Angeli, o golfo di Cagliari, si distende da Villasimius fino a Chia passando per le destinazioni più belle del Sud della Sardegna. In un itinerario che comprende spiagge "caraibiche" di sabbia chiara e mare dalle sfumature chiari del turchese fino al blu cobalto. 

 

Secondo la leggenda il Golfo prende il suo nome dallo scontro tra angeli e demoni avvenuto proprio in queste acque e che terminò con la vittoria del Angeli che conservarono il diritto ad abitare da queste parti e con Lucifero che, sconfitto, perse la sua sella che cadde in mare dando vita al promontorio che ancora oggi viene chiamato Sella Del Diavolo

La costa è in parte sabbiosa in parte di scogli, ma con un profilo poco frastagliato, sono poche le insenature. Le spiagge si trovano prevalentemente nel cuore del golfo mentre le scogliere sono ubicate nei tratti più esterni. 

Villasimius è uno dei centri turistici più conosciuti, con un porticciolo turistico adatto alla rimessa delle imbarcazioni e i suoi dintorni fanno parte dell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara. La spiaggia di Campu Longu è da visitare così come le spiagge di Simius e Porto Giungo. Davanti al promontorio ci sono due isole incantate: l’Isola dei Cavoli e l’Isola di Serpentara.

La spiaggia del Poetto, Poettu come la chiamano i residenti, è la principale di Cagliari e copre 8 km di litorale, dalla Sella del Diavolo fino a Quartu Sant’Elena. 

Di tutto il comprensorio le spiagge più rinomate sono dislocate a Chia, Santa Margherita di Pula e Foxi. A Geremeas il mare è cristallino e la sabbia è bianca e di grana un po’ grossa. Curiose le dune di sabbia che spiccano dietro la spiaggia. La spiaggia di Solanas – caratterizzata da un arenile sabbioso – si sviluppa lungo oltre un chilometro.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft