Trova le migliori offerte nell'Alpe di Siusi

Città
Check-in
Check-out

L’Alpe di Siusi, nel centro delle Dolomiti, rappresenta il più grande altipiano d'Europa ad un’altitudine che va dai 1680 ai 2350 m.s.l.m. Con i suoi 57 kmq di superficie garantisce un’indimenticabile esperienza tanto da divenire, negli ultimi anni, una delle mete più amate dai turisti.

 

Circondata dall’imponente massiccio montuoso del Gruppo del Sassolungo con il Sassopiatto, Sassolungo e Punta Grohman, include il famoso parco naturale dello Sciliar con il massiccio montuoso del Catinaccio. Lo Sciliar, che raggiunge un’altitudine di 2563 m, è circondato dai paesi Castelrotto, Siusi allo Sciliar e Fiè con le loro numerose frazioni, come S. Michele, S. Oswaldo, S. Valentino, S. Costantino, Tagusa, Tisens e altre, che offrono una moltitudine di attrazioni come chiese, castelli, rocche, rovine.

Castelrotto, che deriva il suo nome da Castellorupto ovvero "castello diroccato", è situato in un magnifico paesaggio tra prati e boschi, affascina sicuramente per la sua storia. Accanto alle tracce di fortificazioni romane, sono infatti da scoprire i castelli medioevali, le dimore e gli antichi manieri del XVII e XVIII secolo. Le tante chiesette, cappelle, torri, masi e crocifissi posti lungo i sentieri conferiscono una nota del tutto particolare alla zona.

Siusi, nel comune di Castelrotto, è un assolato paese di montagna che sorge ai piedi dell'imponente massiccio dello Sciliar, ad un altitudine di 1.004 m. E' una località turistica ricca di tradizione e il punto di partenza della nuova funivia panoramica diretta all'Alpe di Siusi. Sopra il paese troneggia ancor oggi il Castel Vecchio, la residenza estiva del suo più celebre abitante Oswald von Wolkenstein, grande viaggiatore, spadaccino e menestrello.

Fiè allo Sciliar si estende su un'area che va dai 315 m ai 2.564 m.s.l.m., ai piedi del quale si trova il suggestivo "Laghetto di Fiè", che invita a nuotare in estate e a pattinare in inverno. A Fiè si può visitare il Castello di Presule, costruito nel 1200 ma che ebbe la sua epoca d'ora ai tempi di Massimiliano I del Sacro Romano Impero, come scritto sopra il portale esterno del castello nel 1517. D'estate, oltre alle visite guidate vi si effettuano numerose manifestazioni.

Il modo migliore per scoprire l'altopiano dell'Alpe di Siusi è spostandosi a piedi o in bicicletta in estate, con lo sci o lo snowboard sulle piste in inverno: una vacanza nell'area vacanze Alpe di Siusi a le Dolomiti è una miscela perfetta di avventura all'aria aperta con la bellezza della campagna e i piaceri del palato; la cucina altoatesina unisce le tradizioni culinarie alpine e mediterranee.

D’inverno agli sportivi l’Alpe di Siusi offre meravigliose piste da fondo, bellissimi sentieri, moderni impianti sciistici per lo sci e uno snowboard park. Inoltre più tranquille piste di pattinaggio e per gli slittini. Il Comprensorio sciistico Val Gardena/Alpe di Siusi è formato da 175 km di piste e 87 impianti di risalita. Principianti e appassionati della natura possono provare le piste ampie presso l'impianto Laurin e quello di Florian, mentre coloro che sono in buona condizione fisica potranno provare lo slalom e le piste ad alta velocità. Lo slalom a Bullaccia è considerato il più difficile, la discesa ha un dislivello di ben 250 m - un must per appassionati. Anche lo snowpark dell’Alpi di Siusi con salti e box garantisce divertimento puro.

 

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft