Trova le migliori offerte a Alicudi

Città
Check-in
Check-out

Alicudi è la meta ideale per chi sogna un’esperienza in una dimensione di vita ormai altrove perduta. Fuori dalle rotte commerciali, con pochi abitanti e senza il turismo di massa che altre isole conoscono, Alicudi conserva ancora tutto il suo fascino naturale.

 

La più occidentale dell'arcipelago eoliano, è situata a circa 34 miglia marine ad ovest di Lipari, comune dal quale amministrativamente dipende. Alicudi è dominata dal monte Filo dell'Arpa, un vulcano spento di circa 5 km², quasi perfettamente circolare, con coste scoscese e ripide, che costituiscono la parte emersa, dai 1.500 mt. di profondità marina fino ai 675 mt. s.l.m. della vetta. L'isola è abitata solamente sul versante orientale, che digrada in modo meno aspro verso il mare.

L'unico centro abitato dell'isola è chiamato anch'esso Alicudi e si divide in cinque piccole frazioni: Porto, che si trova sul livello del mare e si caratterizza per la presenza del molo sul quale attraccano traghetti ed aliscafi, due negozi di alimentari e l'ufficio postale (ad Alicudi non ci sono né banche né bancomat); Contrada Tonna, che costituisce la frazione più ad ovest dell'isola. San Bartolo, che si trova salendo dal porto ad un'altezza di circa 330 metri ed è caratterizzata dalla presenza della chiesa dedicata a San Bartolo, patrono delle isole Eolie. Contrada Pianicello, che si trova alla stessa altezza di S. Bartolo, ma più ad ovest ed è abitata da una popolazione di madrelingua tedesca originaria della Svizzera. Questa piccola frazione utilizza l'energia elettrica fornita dagli impianti fotovoltaici e l'acqua piovana raccolta sfruttando gli antichi serbatoi delle case. Contrada Sgurbio, che si trova alla stessa altezza di S. Bartolo, ma sul lato Est dell'isola. Questa piccolissima frazione è composta da cinque case, ognuna delle quali ha il nome di uno dei sensi.  

Nessuna strada costeggia le rive dell’isola, della quale non è possibile fare il giro via terra. Solo una stretta litoranea conduce dal porto alla piana della Bazzina e, nell’altro senso, verso lo scoglio Palumba nei pressi del Pirciatu, roccia bucata ad arco sulla spiaggia, che si erge davanti all’hotel Ericusa.

Le coste di Alicudi sono ripide ed aspre, ricche di grotte misteriose e spiagge inaccessibili, per questo motivo il miglior modo di scoprirla è dal mare, facendo il giro in barca, ma per chi desidera non allontanarsi troppo da terra ferma ci sono comunque spiagge raggiungibili come la Spiaggia Alicudi Porto, fatta di ciottoli, facilmente raggiungibile a piedi. Qui oltre ad un mare limpido e cristallino si può godere della bellezza delle tipiche “case eoliane” e delle barche dei pescatori dipinte con colori sgargianti. Vicina alla spiaggia di Alicudi Porto si trova la spiaggia della Bazzina, che prende il nome dalla contrada che la ospita, è una piccolissima insenatura, caratterizzata da acque poco profonde e limpidissime.

 

Copyright © 2019 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft