Trova le migliori offerte a Capraia

Città
Check-in
Check-out

L'Isola di Capraia è situata nel Canale di Corsica, a 54 Km dalla costa continentale, per estensione è la terza isola dell'Arcipelago Toscano, con una superficie di circa 19 kmq.

 

Verso la fine degli anni ottanta, chiusa la colonia penale, Capraia ha iniziato ad aprirsi al turismo offrendo tutte le sue bellezze naturali e storiche. Sull'isola sono presenti due centri abitati: il nucleo del porto e il paese, borgo più antico a ridosso del forte di San Giorgio. Capraia è considerata un piccolo paradiso geologico, in quanto unica isola vulcanica dell'Arcipelago frutto di una doppia eruzione: una antichissima risalente a circa 10 milioni di anni fa che fu quella che dette forma all'isola e la seconda a circa 1 milione di anni fa, sul quale sono stati effettuati numerosi studi.

Coste scoscese a picco sul mare, suggestive rocce portate a nudo dall'erosione del vento e del mare, documentano il susseguirsi delle eruzioni e delle stratificazioni laviche. Tutto ciò è ben visibile nella famosa Cala Rossa, sicuramente una delle cale più particolari dell'Arcipelago, dove le pareti rocciose a forma di tronco di cono presentano dei colori che variano dal rosso al nero.

I fondali capraiesi sono spesso meta degli appassionati di snorkeling e diving, dove tra le ricche praterie di poseidonia è possibile osservare cernie, dentici e orate. In questa zona del Mar Mediterraneo, vi è una massiccia presenza di cetacei e per questo motivo è stato istituito il “Santuario internazionale dei Mammiferi marini Pelagos”, l'area marina protetta più grande d'Europa compresa tra il territorio francese, monegasco e italiano, dove si ha la possibilità di scorgere le balenottere o le stenelle. Il giro in barca dell’isola è un’altra esperienza raccomandata, anche perché consente di apprezzare minuscole spiagge e insenature non visibili dalla terraferma. Tra queste, cala Mortola è la spiaggia di riferimento per la balneazione, mentre cala Rossa si distingue per la colorazione particolare delle sue rocce, che rivelano l’origine vulcanica dell’isola. 

A pochi minuti dal Paese, un breve sentiero porta sui ciottoli e gli scogli di Cala di San Francesco. Proseguendo verso il Faro si può raggiungere una bella scogliera ideale per sdraiarsi al sole e con maschera e boccaglio pinneggiare lungo la costa fino alla Punta del Fanale o arrivare fino sotto il Castello

La scogliera compatta de “il Bagno”, un tempo scalo fortificato del Castello, si raggiunge dalla zona dell’Elibase attraverso un ripido e stretto sentiero percorribile in 10 minuti. La caratteristica del mare è il blu intenso dovuto al fondale subito alto (3/4 metri) e alla presenza di piccole grotte che fanno di questo scalo un’ideale palestra per lo snorkeling. 

Partendo dalla zona dell’elibase, camminando per circa 20 minuti, si raggiunge la piccola ed esclusiva Cala dello Zurletto, attraverso una strada sterrata e una scalinata che scende ripida verso il mare. La Cala è formata in parte da ciottoli lavorati dal mare e in parte da scogliera ideale per bagni di sole e acrobatici tuffi. Con una piccola nuotata si raggiunge il più piccolo Zurlettino angolo incantato per gli amanti delle immersioni. 

Cala del Ceppo raccoglie relitti di vario genere depositati dalle mareggiate, ma anche bellissimi legni bianchi modellati dalla risacca. Da esplorare a nuoto in tutta la sua estensione fino alla Punta della Civitata: è un alternarsi di fondale sabbioso, di posidonia popolato da molteplici specie di pesci in particolare branchi di occhiate. 

Il sentiero che inizia passato l’ingresso dell’Azienda Agricola Valle di Portovecchio nei territori dell’ex Colonia Penale e scende lungo l’ampia valle conduce alla Cala di Portovecchio, dalla stretta battigia ciottolosa ha acqua cristallina e un fondale in parte sabbioso che ospita una vasta prateria di posidonia. Pinneggiando fino alla Punta delle Barbice si scopreun fantastico mondo sommerso a un pelo sotto la superficie. 

La Grotta si affaccia sulla baia del Porto ed è l’unico accesso raggiungibile a piedi esposto a ponente. Un’ansa con basso fondale e piccoli ciottoli la rendono un accesso comodo per i bambini. La Grotta è anche un vero e proprio "Bagno" con Noleggio Ombrelloni, Assistenza Bagnanti e Bar.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft