Trova le migliori offerte a Ischia

Città
Check-in
Check-out

Le sue coste frastagliate sono caratterizzate da un alternarsi di promontori, insenature e lunghe spiagge in cui l’acqua marina si mescola a quella calda delle sorgenti termo-minerali che sgorgano a pochi metri dalla battigia.

 

Ischia è conosciuta anche come “l’Isola Verde” per la presenza di numerosi pini e di una ricchissima vegetazione di macchia mediterranea che in primavera dà vita a una spettacolare esplosione di colori e profumi. I vigneti, disposti su terrazzamenti, aggiungono un tocco particolare al paesaggio ischitano.

L’Isola d’Ischia è caratterizzata da paesaggi di straordinaria bellezza e nasconde un patrimonio naturalistico immenso: 29 bacini, centinaia di sorgenti di acqua termale e fumarole, valli e colline, boschi e montagne, scogliere e spiagge.

Tra le numerose spiagge spiccano quella dei Maronti, quella di Citara, rinomata per la sua bellezza, quella di Lacco Ameno, la caratteristica Baia di Sorgeto e quelle di Cafiero e di Bagnitiello.

Sorgeto si trova nel comune di Forio, è una baia selvaggia ricca di benessere, unica al mondo nel suo genere, dove è possibile fare il bagno tutto l’anno all’interno di un vero e proprio parco termale all’aperto. Grazie alle sorgenti di acqua termale che sgorgano in mare tra le rocce e gli scogli è possibile immergersi in una delle conchette disegnate con i ciottoli, lasciandosi accarezzare dalla brezza marina e dal profumo della vegetazione.

Sant’Angelo è un antico borgo di pescatori ed oggi meta charme del turismo ischitano. Un vero gioiello con i suoi vicoli, la sua piazzetta, le case arroccate e addossate le une alle altre i loro balconi affacciati sul porticciolo e su quella striscia di terra che lega il borgo al particolare isolotto, punta estrema di due baie: quella dei Maronti e quella di Cava Grado. Posto incantevole per una giornata al mare sulla piccola spiaggia o sugli scogli dell’isolotto.

La baia dei Maronti è l’arenile più grande dell’isola, lunga 3 km, riparata da imponenti colline e dal promontorio di Capo Grosso. È raggiungibile via mare dal borgo di Sant’Angelo con dei caratteristici taxi boat o, volendo, dal versante opposto. Da Barano si percorre la serie di tornanti disegnati a picco sul mare fino ad arrivare sul livello del mare dove ci sono parcheggi, ristoranti e bar. La spiaggia si sabbia fine presenta vari tratti, alcuni con stabilimenti privati, altri liberi. Particolarità della Baia dei Maronti sono le aperture che si trovano nel costone roccioso da cui sgorgano sorgenti di acqua termale e fumarole.

La spiaggia di Citara è posizionata sul versante ovest dell’isola, nel comune di Forio. Protetta a sinistra dal grande promontorio di Punta Imperatore, è caratterizzata da una bellissima flora mediterranea, da piante balsamiche e da vegetazione tropicale e sub-tropicale. La sabbia chiara e morbida viene bagnata da un mare cristallino di color turchese, ideale per le famiglie e i bambini. Sono presenti alcuni stabilimenti balneari oltre al famosissimo Giardino termale “Poseidon”, incastonato nella baia dove sgorgano sorgenti di acqua termale.

A pochi passi dalla Baia di Citara si trova la Spiaggia più amata dai giovani ischitani e dai vacanzieri dallo spirito libero: Cava dell’Isola. E’ l’unico arenile libero, senza stabilimenti, dell’intera isola. Un ambiente informale e anche un po’ selvaggio, forse per questo meta preferita dai giovani. C’è uno spazio per il beach volley, ma a riva si è praticamente liberi di giocare a racchettoni e pallavolo. Assolutamente poco adatta alle famiglie con bambini proprio perché molto affollata e caotica. Ci sono due ristoranti-bar per qualche dolce sosta o una bella mangiata in compagnia. Una ripida discesa e qualche scalino per accedervi, ma ne vale la pena.

La spiaggia di San Montano è posizionata nell’omonima baia tra il comune di Forio e quello di Lacco Ameno. Ha un fascino tropicale, circondata dalla vegetazione di Monte Vico e Zaro, con la sua forma a mezzaluna e i fondali bassi. Qua il fondale si abbassa gradualmente, bisogna allontanarsi oltre i 40 metri dalla riva per non toccare il fondale con i piedi, a differenza delle altre spiagge dove basta allontanarsi giusto 10 metri. Incastonato in questa baia c’è il Parco Termale Negombo, con varie piscine d’acqua termale, ristoranti, bar e aree relax.

La Scarrupata è la fascia costiera compresa da Punta San Pancrazio e Capo Grosso, sul versante sud-est dell’isola. La costa qui è molto alta e questa lingua di spiaggia in ciottoli costituisce una nicchia isolata e riservata. Un panorama indimenticabile, raggiungibile via mare o tramite un sentiero per i più avventurieri. Qui il tempo sembra si sia fermato Una magia di colori dove la vegetazione e il mare cristallino si fondono e creano un angolo magico che difficilmente dimenticherete.

La Spiaggia dei Pescatori si trova stretta tra Ischia Porto e il borgo di Ischia Ponte, immersa in un paesaggio d’altri tempi, con le case dei pescatori a ridosso della spiaggia e il Castello Aragonese con Procida e Vivara alle spalle.

Nella cittadina di Ischia, capoluogo dell’isola omonima, si possono visitare il Castello Aragonese, il Museo del Mare e la Biblioteca Antoniana, specializzata nella storia dell’isola. L’amena località di Casamicciola è famosa per le sue terme e per le botteghe di ceramisti e vasai. Lacco Ameno, oltre ad essere rinomata per le sue spiagge, ospita il Museo di Villa Arbusto e inoltre gli scavi della greca Pithecusa (VIII sec. a.C.) con il relativo museo.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft