Trova le migliori offerte sul Lago Trasimeno

Città
Check-in
Check-out

Il Lago Trasimeno si trova in posizione centrale rispetto alle città d’arte del centro Italia, tra Firenze e Roma; vicino a luoghi ricchi di storia e cultura come Siena, Arezzo, Perugia, Assisi, Orvieto e Gubbio. Il comprensorio del lago è composto da otto Comuni, alcuni dei quali adagiati sulle colline come Città della Pieve, Paciano, Panicale e Piegaro, ed altri direttamente affacciati sullo specchio d´acqua: Castiglione del Lago, Magione, Passignano sul Trasimeno e Tuoro sul Trasimeno.

 

Il Lago è racchiuso nel Parco Regionale del Trasimeno e la quiete assoluta e la natura incontaminata, lo rendono un luogo unico, da scoprire. Dalle acque del Lago emergono tre isole, di queste l’Isola Maggiore, nel territorio del Comune di Tuoro sul Trasimeno, è l’unica abitata. Conserva ancora oggi il caratteristico aspetto del villaggio quattrocentesco creato dai pescatori. Nel 1211 San Francesco d’Assisi vi si recò in eremitaggio per la Quaresima; ancora oggi è possibile ammirare la Cappella che ricorda lo sbarco dopo la traversata del lago Trasimeno in tempesta, e lo scoglio dove il Santo si soffermò a pregare. La tradizione del merletto a “punto d’Irlanda” è uno dei fiori all’occhiello dell’Isola Maggiore.

L’Isola Polvese fa parte del Comune di Castiglione del Lago ed è la più estesa delle tre isole. Conserva interessanti memorie storiche come la Chiesa di San Secondo, il Monastero Olivetano, la Chiesa di San Giuliano, un Castello del XIV secolo recentemente restaurato. Molto interessante è la Piscina del Porcinai (Giardino delle Piante Acquatiche), realizzata alla fine degli anni cinquanta dal paesaggista Pietro Porcinai. L’isola è dotata di un Ostello, di un ristorante-bar e di uno stabilimento balneare.

L’Isola Minore è la più piccola, chiamata fin dai primi del novecento "isoletta", oggi fa parte amministrativamente del Comune di Passignano sul Trasimeno, è di proprietà privata ed è disabitata.

Ai confini fra Umbria e Toscana sorge l'incantevole borgo di Castiglione del Lago. Il luogo più importante della città è senz’altro Palazzo della Corgna. Inizialmente nato come villa, fu poi trasformato nel palazzo di corte della dinastia. Oggi è sede di importanti attività culturali, ma soprattutto ospita un articolato percorso museale, che illustra le vicende dei della Corgna, dipinte dal celebre pittore Niccolò Circignani detto il Pomarancio. Collegata a Palazzo della Corgna, è la Rocca del Leone; fortificazione militare, edificata a partire dalla seconda metà del XII secolo sui resti di un’acropoli etrusca. La Rocca a pianta pentagonale venne modificata da Federico di Svevia in relazione al segno astronomico del Leone; intorno al 1310 venne aggiunto il Mastio, da cui si domina l’intero perimetro del Lago Trasimeno ed i suoi meravigliosi paesaggi. 

Città della Pieve, adagiata su un colle a 508 metri s.l.m., domina la Valdichiana e il Lago Trasimeno. La città presenta quel fascino tipico di un centro di confine dove elementi umbri, toscani e laziali si fondono in una dimensione armonica. Il paesaggio, di grande suggestione pittorica ha ispirato il nativo Pietro Vannucci detto “Il Perugino” (1450 ca.- 1523), il quale vi ha lasciato numerose opere a cominciare dalla celebre “Adorazione dei Magi” situata all’interno dell’Oratorio di Santa Maria dei Bianchi. Il centro storico evidenzia una struttura urbana della prima metà del sec. XIII di forte influsso senese con l’inserimento di numerose testimonianze successive di gusto romano dal Rinascimento al Neoclassico.

Magione ospita il Castello dei Cavalieri di Malta, edificato nel XII secolo come ospedale fortificato: perfettamente conservato, è visitabile solo su prenotazione. Splendido il cortile interno che nel mese di luglio ospita il “Trasimeno Music Festival”, rassegna internazionale di musica classica. A Magione si trova anche l´antica Torre dei Lambardi, fortilizio eretto a cavallo dei secoli XII e XIII dai Cavalieri Gerosolimitani, che sorge in posizione elevata sul paese con un magnifico panorama sulle campagne circostanti. Magione è anche un luogo vocato allo sport: dai motori, grazie alla presenza dell´autodromo dell´ Umbria, alla vela sul litorale; dal trekking in collina al windsurf; dal quad tra i boschi al kite lungo le spiagge.

Nei dintorni di Magione, lungo la costa orientale del Trasimeno, si trovano alcuni borghi ricchi di fascino e storia dove è possibile ammirare tramonti sul lago unici per la loro spettacolarità: San Savino, con il castello e la torre triangolare di epoca medievale; San Feliciano, grazioso ed autentico villaggio di pescatori; Monte Colognola, borgo trecentesco con vista unica sulla costa; Monte del Lago, gioiello architettonico a strapiombo sul lago; Agello con il suo splendido fortilizio dell´XI secolo.

Il centro di Paciano custodisce autentici tesori, nei suoi vicoli si incontrano, chiese, decori di madonne, balconi, piccoli spazi commerciali di prodotti enogastronomici e artigianali che assieme al palazzo del Municipio in piazza della Repubblica consegnano un´ immagine armoniosa del borgo medievale.

Terrazza naturale sul Lago Trasimeno, terra natale di artisti e condottieri, Panicale è una terrazza naturale sul lago e conserva l´identità di Castello medievale, dalla struttura arroccata sul Monte Petrarvella. La presenza delle tre Piazze disposte su tre diversi livelli, caratterizza il paese nella sua pianta tutta costruita su ellissi concentriche. Nella Piazza Umbeto I spicca la quattrocentesca cisterna (trasformata in fontana nel ´900) e l´imponente Collegiata di San Michele. Mentre il trecentesco Palazzo del Podestà (sede dell´Archivio Storico e notarile) è posto sul punto più panoramico del centro, nella Piazza Masolino, con un panorama mozzafiato.

Passignano è un antico borgo di pescatori incastonato tra l’azzurro delle acque del Trasimeno e il verde delle colline circostanti. La sua posizione lo rende passaggio quasi obbligato tra l’Umbria e la Toscana; da qui il suo nome originario Passus Jani (Passo di Giano) mitico dio delle porte. Il territorio circostante offre la possibilità di praticare trekking, equitazione e biking. Pieve di San Cristoforo, prospiciente il cimitero, appena fuori l’abitato, è l’antica Pievania di Passignano, databile intorno al X secolo. La Rocca, di probabile origine longobarda (V–VI secolo), con il suo panorama mozzafiato è aperta al pubblico e adibita a mostre, concerti, teatro ecc. Presso la Rocca si trova il Museo delle Barche.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft