Libarna venne scoperta nel XIX secolo in occasione dei lavori per la costruzione della Strada Regia dei Giovi e della ferrovia Torino-Genova. L'origine del popolamento della piana di Libarna risale alla media età del Ferro (VI-V secolo a.C). L'attuale area archeologica, poco distante dal famoso outlet, rappresenta una piccola parte dell'antica città che occupava una superficie molto più estesa. Sono ancora visibili l'anfiteatro, il teatro, due quartieri di abitazioni e alcune strade urbane, mentre le terme e il foro dopo gli scavi archeologici sono stati interrati di nuovo. Le terme, ubicate tra il quartiere dell'anfiteatro e il teatro occupavano la superficie di quattro isolati; il foro si trovava al di fuori dell'attuale perimetro dell'area archeologica, lungo il decumano massimo in direzione opposta all'anfiteatro.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft