Alla vigilia dell'11 novembre, i rappresentanti di tutti i rioni di Predazzo (Trento) corrono sulle montagne circostanti per accendere il fuoco più alto ed imponente. Quando le pareti delle montagne risplendono di luce, i partecipanti corrono in paese e con l'aiuto di corni, trombe e tamburi cercano di fare più chiasso possibile, per scacciare il maligno dal paese. A questo scopo si tiene anche una gara tra musicisti, in cui vince chi riesce a produrre col proprio strumento il suono più alto per un intero minuto. La notte di festa prosegue generalmente nelle osterie e si cerca, nel rispetto dell'antica tradizione, di tener fede alle proprie promesse e pagare i debiti.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft