Si tratta di una rievocazione storica della suggestiva festa di fine settembre che celebra il rientro in paese del bestiame dall'alpeggio. Infatti i pastori si preparavano a tornare a casa abbellendo con fiori e campanacci le muche e le capre. I campanacci più grandi con la cintura di cuoio decorato venivano fissati al collo dei capi per annunciare a tutti la "desmontega delle vacche" o la "desmontega de le caore", cioè la fine della stagione estiva, il compiersi di un altro ciclo della vita con l'autunno alle porte.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft