Qui si trova la riproduzione del cammino del Calvario, dove Gesù portò la croce con immani fatiche. Il Sacro Monte Calvario di Domodossola, Verbania, è fortemente simbolico: nel 1656 venne scelto da due frati cappuccini proprio per omaggiare il sacrificio di Cristo e riprodurre la sua peripezia. Sono in totale 15 le cappelle erette nell’area, a voler simboleggiare le stazioni della Via Crucis, il Santo Sepolcro e la Resurrezione. Oltre alle cappelle e alla Chiesa, indubbiamente importanti per l’architettura religiosa, ciò che colpisce di più è la serie di affreschi e le decorazioni che riproducono la via Crucis e la Passione, con un valore ieratico e una qualità realizzativa impareggiabili nella zona. Il luogo, inserito in una riserva naturale a soli 3 km dal centro di Domodossola, è patrimonio UNESCO dal 2003 e offre anche i resti ben mantenuti delle mura del castello Mattarella, costruito dai nobili del Ducato di Milano e distrutto dalle guardie svizzere nel 1400.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft