In Trentino-Alto Adige esistono 1.970 km di piste e i comprensori sciistici sono serviti da 659 impianti di risalita. I più grandi comprensori sciistic sono quelli della Val Gardena (Gröden) che offrono fino a 175 km di piste. Quelli più alti si trovano sull'Ortles (Solda all'Ortles) e raggiungono altitudini fino a 3.250 m.  

Trascorrere una vacanza invernale nella terra dello sci e degli sport outdoor è un’esperienza meravigliosa, da vivere a pieno, godendo di ogni momento. Dalle escursioni con le racchette da neve alle passeggiate tra i paesaggi alpini, dallo sci di fondo allo snowkite, il Trentino-Alto Adige si caratterizza per un’offerta invernale capace di realizzare i sogni di tutti e di regalare giornate indimenticabili. 

 

Alta Badia

L'Alta Badia è probabilmente una delle più belle stazioni sciistiche di tutto l'arco alpino. Nella skiarea vi sono ben 140 km di piste che uniscono tutti i centri turistici più importanti della zona. Chilometri di piste che diventano molti di più se si considerano i collegamenti con le vicine Val Gardena e Arabba. Il famosissimo giro sciistico del Sellaronda passa anche da qui così come il meno conosciuto ma forse addirittura più particolare Giro della Grande Guerra. Anche gli sciatori principianti possono muoversi a lungo sulle piste dell'Alta Badia scegliendo di percorrere piste facili senza mai ripetere lo stesso tracciato.

 

Val Gardena

Un comprensorio con 175 Km di piste che in realtà è molto più grande perchè collegato sci ai piedi con altre vallate, l'Alta Badia in primis ma anche la Val di Fassa in Trentino. Piste molto divertenti, riservate ad un pubblico esperto che sa apprezzare le piste più tecniche e lunghe come la Saslong, teatro della libera di Coppa del Mondo, la 3 o la stessa Cir. Vi sono itinerari di tutto rispetto, dal famosissimo Sellaronda al più particolare Val Gardena Ronda che attraversa tutti i comprensori della valle.

 

Kronplatz - Plan De Corones

Il Plan de Corones (o Kronplatz) ha continuato a rinnovarsi nel tempo, offrendo sempre impianti di ultimissima generazione con grande portata. Numerosissime solo le telecabine che servono i 110 km di piste del comprensorio piuttosto tecnico, con cinque nere (le "Black Five") di altissimo livello che sono vanto del comprensorio. Sono la Herrnegg e la Sylvester che scendono verso Brunico, la Pre da Peres, la Erta (che nel 2017  ha ospitato una gara di Coppa del Mondo femminile) e la Piculin che garantisce il rientro verso San Martino in Badia. Chi non si accontenta può spostarsi rapidamente con lo skibus da un lato verso l'Alta Badia e dall'altro in treno verso il comprensorio dell'Alta Pusteria.

 

Tre Cime Dolomiti

All'ombra delle Tre Cime, simbolo dell'Alto Adige, il comprensorio dell'Alta Pusteria è quello che negli ultimi anni ha visto le più importanti novità della regione con il collegamento sci ai piedi aperto nel 2014 tra Monte Elmo e Croda Rossa. Il giro delle Tre Cime tocca proprio queste aree e si spinge sino a sconfinare con un tratto di skibus sino in Veneto a Padola. La stazione di valle della telecabina a Versciaco è proprio a ridosso della stazione ferroviaria. Questo permette da un lato di accedere facilmente al comprensorio della Val Pusteria e dall'altro di raggiungere comodamente la stazione ferroviaria di Perca dove parte la telecabina per il Plan de Corones. Il gradimento del pubblico per il nuovo comprensorio formato da oltre 90 km di piste sta spingendo gli operatori locali a nuovi sviluppi della skiarea verso Padola da un lato e verso Sillian dall'altro.

 

Maranza - Gitschberg

Anche Il comprensorio di Jochtal - Gitschberg (o Maranza - Valles) è stato recentemente unito grazie a tre nuove telecabine. La skiarea può ora contare su 51 km di piste, perfetti per chi non cerca comprensori enormi ma anzi vuole sciare con tranquillità, apprezzare i villaggi in perfetto stile altoatesino e rimanere immersi nella natura lontano dal baccano delle valli più famose e frequentate. La scuola di sci per bambini è particolarmente apprezzata.

 

Alpe di Siusi

Si tratta di una stazione più volte premiata dalle testate internazionali per essere ideale per una vacanza in famiglia. In particolare le piste dolci e larghe, la buona esposizione al sole, il demanio sciabile vasto ma non immenso, ne fanno la destinazione ottimale per chi vuole passare più tempo con i propri figli piccoli. Senza citare i panorami estremamente suggestivi. Per chi preferisce discese più impegnative c'è uno skibus che collega l'Alpe alle piste del resto della Val Gardena. Se si alloggia ad Ortisei è sufficiente prendere la telecabina sull'altro lato del paese per divertirsi sulle piste del Seceda.

 

Val Senales

La maggior parte delle località  sciistiche altoatesine si trovano sotto la quota di 2500 metri. In inverno la neve non manca e gli efficienti impianti di innevamento fanno sì che anche in caso di annate particolarmente avare di precipitazioni le piste siano in condizioni perfette. Ma gli sfegatati che vorrebbero iniziare già ad ottobre o continuare sino a maggio a disegnare curve sulla neve hanno due possibilità in più, Solda e Val Senales. Entrambi i paesi si trovano a 1900 metri e da lì le funivie portano gli sciatori sui ghiacciai sino ad oltre 3000 metri. Panorami di alta quota, molto diversi dal resto della regione per l'assenza di boschi vista l'altitudine.

 

Merano 2000

Un'altra idea per chi preferisce prendersi la vacanza con più calma senza voler essere necessariamente sulla neve nè in alta montagna, potrebbe essere quella di scegliere una meta più a valle con tanti servizi. Merano è una cittadina di quasi 40 mila abitanti a 325 m di quota. E' famosa per le terme con calde piscine sia all'interno che all'esterno. La cittadina ospita anche i mercatini di Natale durante l'avvento e sino all'Epifania. Una funivia che parte pochi chilometri fuori dalla cittadina porta gli sciatori in quota in un comprensorio di medie dimensioni, Merano 2000. Ci si può spostare poi in macchina per raggiungere le piste della Val Sarentino da un lato e quelle della Val Senales dall'altro.

 

Monte Cavallo Vipiteno

Vipiteno  e Bressanone sono due centri molto interessanti nel nord dell'Alto Adige. Si adagiano sul fondo valle, non sono quindi da considerarsi né piccoli borghi né villaggi di alta montagna. Offrono invece tutta una serie di servizi tipici di un grosso centro con un'area pedonale amplia tra costruzioni di architettura più nordica che mediterranea. Del tutto unica l'atmosfera che si respira nel periodo natalizio con i mercatini di Natale in entrambi i centri. Bressanone offre anche un grande centro benessere pubblico, oltre ovviamente a quelli degli alberghi, mentre Vipiteno si fa ricordare per le discese notturne con lo slittino. Le aree sciiabili sono vicine ad entrambi i centri. Da Vipiteno parte direttamente la telecabina per il Monte Cavallo mentre pochi km di strada dividono Bressanone dalla telecabina per la Plose. Nei dintorni di Vipiteno è possibile sciare nella zona dell’ Alta Valle Isarco dove ci sono tre aree sciistiche capaci di soddisfare le esigenze di tutti. Ladurns, con un buon mix di piste per principianti e di media difficoltà, è ideale per le famiglie. Racines offre ampio divertimento agli sciatori più esperti. E a Monte Cavallo divertimento e adrenalina sono assicurati sulle piste da sci e sulla pista da slittino illuminata in notturna lunga ben 10 km. Per gli amanti delle quote altissime la soluzione perfetta è Ortles Skiarena, dove campeggia l’Ortles, la montagna più alta dell’Alto Adige, con 3.905 metri di altezza, le sue 15 aree sciistiche, con 400 km di piste perfettamente innevate, garantiscono divertimento per tutta la famiglia.

Infine, con più di 80 cime sopra i 3.000 metri, la Valle di Tures e la Valle Aurina, ospitano le aree sciistiche di Klausberg e Speikboden che insieme compongono lo Skiworld Ahrntal.


 

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft