Località densa di storia e cultura, fu una delle città più ricche dell'Impero romano, tanto da guadagnarsi l'appellativo di "seconda Roma". Si trova a circa 40 chilometri a sud dal capoluogo del Friuli Venezia Giulia, verso la Laguna di Grado, in una posizione strategica tra il porto e l'entroterra alla quale è in parte riconducibile la sua fama, consolidata già in età romana. Oltre alla centralità per i commerci ed i rifornimenti agli eserciti, il glorioso passato di Aquileia è legato all'aver rappresentato la sede del potente Patriarcato medievale che ha preso il nome dalla città friulana. Il Patriarcato di Aquileia era una delle entità religiose ed al contempo politiche più importanti del Medioevo, per certi versi equiparabile a Roma, e la sua Basilica era inevitabilmente destinata a diventare il punto di riferimento di molti e non soltanto in Italia.

Una città d'arte che merita d'esser scoperta, con un patrimonio ancora in parte ignoto al turismo di massa ed un glorioso passato nel quale non mancano suggestioni e leggende. Da visitare la grandiosa Basilica patriarcale di Santa Maria Assunta, patrimonio Unesco, come tutta l'area archeologica di Aquileia. Ciò che colpisce al suo interno è la pavimentazione a mosaici. Al di là dei cipressi, il Cimitero degli Eroi, del 1915, con eleganti croci in bronzo e ferro battuto. Oltre la Via Jiulia Augusta, cardine massimo della città ai tempi di Roma, si estendono aree archeologiche a cielo aperto.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft