Fondato dagli Umbri, diventa Hispellum in epoca romana. Descritto da Cesare come una “Splendidissima Colonia Julia“, Spello è senza dubbio uno dei borghi più belli dell’Umbria. Le Infiorate del Corpus Domini di Spello sono divenute celebri in tutto il territorio nazionale, tanto che ogni anno migliaia di turisti raggiungono il borgo per ammirare i “tappeti floreali” artistici che gli abitanti realizzano in occasione della Processione solenne. Da non perdere la Chiesa di Santa Maria Maggiore, con la famosa Cappella Baglioni con il pavimento maiolicato di Deruta e gli affreschi del Pinturicchio che sono considerati la sua migliore produzione ed il suo autoritratto. Vale una visita sicuramente la Casa romana, risalente al I secolo d. C.: già restaurata nel II secolo, fu riportata alla luce nel 1885 grazie agli scavi eseguiti sotto il Municipio. L’iscrizione presente sulle mura dell’edificio fa ritenere che lo stesso fosse di proprietà di Vespasia Polla (madre di Vespasiano): sono ancora ben visibili l'atrio con la pavimentazione originaria a mosaico a tessere bianche e nere, l’impluvium, decorato con un mosaico ad onda, le quattro stanze laterali all'atrio e il grande ambiente in cui si svolgevano le riunioni familiari, con il triclinio sul lato destro e il peristilio a sinistra.

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft