Sciare in Lombardia

In Lombardia ci sono 699 km di piste e i comprensori sciistici sono serviti da 221 impianti di risalita.

Le aree sciistiche sono molte, le principali sono la Valtellina, la Valsassina, la Valchiavenna la Valcamonica e le valli della Bergamasca. In Valtellina i chilometri di piste sono oltre 400 e le località sciistiche principali sono Aprica, Bormio, Livigno, Santa Caterina Valfurva. Se ci si sposta in Valmalenco che di fatto è inglobata in Valtellina è possibile sciare a Chiesa Valmalenco e Caspoggio mentre in Valchiavenna, provincia di Sondrio, si scia fondamentalmente a Madesimo.

 

 

 

Livigno

Livigno è il comprensorio più grande della Valtellina. Con i suoi 32 impianti si sviluppa per 115 km lunghezza e la discesa più alta parte da 2798 metri di altitudine. Nonostante non sia un comprensorio molto alto, grazie a un’esposizione naturale favorevole, permette di sciare fino a primavera inoltrata. Azzurre, rosse e nere, per esperti e principianti: Livigno offre piste per ogni tipo di sciatore lungo i costoni del Valfin, Monte Sponda e Federia.

 

Madesimo

Madesimo, in provincia di Sondrio, è una delle mete più amate dai milanesi perché facilmente raggiungibile in due ore di macchina. Circondata da una corona di montagne, è una stazione sciistica con circa 60 km di piste per tutti i gusti. Posto sui due versanti del Pizzo Groppera, il comprensorio ha piste che partono da quota 2800 metri, molto ampie, ideali per i bambini e per chi vuole imparare a sciare. Ma non mancano le piste difficili come il Canalone, lunga 2,5 km e 1000 metri di dislivello.

 

Chiesa Valmalenco

Chiesa Valmalenco offre un panorama mozzafiato: le piste circondate dal Pizzo Scalino, dal Monte Disgrazia e dal Bernina, sono uno spettacolo che rende la settimana bianca ancora più godibile. Con 20 piste, tutte collegate tra loro, per 60 km e 11 impianti di risalita. Le perle di questo comprensorio sono la famosa pista Gustav Thönidisegnata dal grande sciatore, con un muro finale al 70% di pendenza e la funivia più grande del mondo, la Snow Eagle che in 4 minuti ricopre una risalita di mille metri di dislivello.

 

Aprica

Aprica è un comprensorio di 50 km di piste a quote comprese tra i 1200 e i 2300 metri. La sua esposizione a sud permette il mantenimento della neve in ottime condizioni e grazie ai sistemi di innevamento artificiale si può sciare per una stagione molto lunga. È diviso in quattro zone: Palabione, Magnolta, Campetti, e Baradello 2000.

 

Foppolo

Foppolo è la più rinomata stazione invernale della provincia di Bergamo, situata in fondo alla Valle Brembana. Comprende Carona e San Simone, in un comprensorio di 19 piste adatte sia a principianti che a più esperti.

 

Presolana

Presolana è una delle stazioni più attraenti di tutto l'arco alpino bergamasco, sorge sul versante nord della Presolana, nella Valle di Scalve; con oltre 25 km di piste da discesa adatti a sciatori di tutti i livelli e, per chi non scia, offre anche escursioni invernali in alta quota.

 

Ponte di Legno - Passo del Tonale

Ponte di Legno è un borgo antico di montagna, una famosa meta dei milanesi. Le piste si trovano in un soleggiatopianoro a 1258 metri di altitudine nel cuore dell'Alta Valle Camonica. Con i suoi 5 impianti di risalita e 8 piste, è collegata anche all’area sciistica di Temù e al Passo del Tonale tramite cabinovia che offre allo sciatore altri 26 impianti.

 

Piani di Bobbio - Valtorta

Piani di Bobbio - Valtorta è il comprensorio sciistico più vicino a Milano, facilmente raggiungibile in 1 ora e mezza di auto. Accessibile sia dal versante lecchese (Bobbio) che da quello bergamasco (Valtorta), questo comprensorio offre circa 35 chilometri di piste, adatte a tutti i tipi di sciatori. Negli ultimi anni sono state fatte numerose migliorie per soddisfare tutti gli sciatori che arrivano da Milano, molti anche in giornata

 

Bormio

Bormio Santa Caterina Valfurva e Cima Piazzi San Colombano è un comprensorio che raggiunge 1280-3012 metri di altitudine, con 16 impianti e 20 piste in un panorama mozzafiato: quello dell passo dello Stelvio. La cima più alta è Cima Bianca che raggiunge quota 3012 metri. Questo comprensorio vanta la famosa Pista Stelvio, protagonista della Coppa del Mondo di Discesa Libera, ma offre anche tante opportunità per chi non ha mai messo gli sci ai piedi con numerose piste blu.

 

Montecampione

Montecampione è la terrazza della bassa Val Camonica, un comprensorio famoso per la sua vista mozzafiato sul Lago d’Iseo: 30 km chilometri di neve per 20 piste, con quota massima 2000 metri al prezzo giornaliero che va dai 16 euro per i bambini fino ai 9 anni ai 21 euro per gli under 16, fino ai 30 euro per gli adulti. Montecampione è facilmente raggiungibile in 2 ore di macchina da Milano.

 

Sci di fondo

A Santa Caterina Valfurva, in un paesaggio da fiaba, si trova la "Pista Valtellina", teatro di competizioni internazionali e numerosi appuntamenti di Coppa del Mondo con tracciati agonistici affiancati da diversi percorsi turistici. La pista Viola in Valdidentro si snoda per 25 km tra i boschi costeggiando l’omonimo fiume e presenta dislivelli non particolarmente eccessivi. Da non perdere anche la Valmalenco che stupirà con la scenografica pista intorno al Lago Palù. A Livigno ci sono 30 chilometri di piste a disposizione gratuita degli appassionati degli sci stretti. Dal 13 Ottobre, 5 dei 30 km sono già imbiancati dall’innevamento programmato. Dal 30 novembre fino al 2 dicembre ci sarà la gara più attesa dai fondisti, la Sgambeda giunta alla sua 29esima edizione. In Aprica, nel Pian di Gembro o nel silenzio di Trivigno è possibile godersi la natura incontaminata praticando lo sci di fondo.
 

 

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft