Le tradizioni popolari calabresi sono testimonianza di una storia millenaria. Sopravvivono ancora oggi, nel carattere di alcune festività, le impronte culturali lasciate nel corso dei secoli dalle popolazioni che si sono avvicendate su queste terre.

 

Le differenze sono riscontrabili anche nei costumi tradizionali: fastosi quelli femminili nei centri di lingua albanese e grecanica, austeri ed essenziali quelli dei paesi montani. Le più significative e originali feste popolari si svolgono nei paesi più interni dove la penetrazione di culture esterne è stata meno forte. Molte manifestazioni della tradizione sono legate a ricorrenze religiose e per ogni evento, da secoli, riti, vengono riproposti riti e rappresentazioni di grande richiamo popolare. Nel periodo della Pasqua in numerosi comuni vengono eseguite le sacre rappresentazioni che coinvolgono l'intero paese, da citare la Pasqua di Nocera Tirinese, in provincia di Catanzaro, dove ancora oggi il Venerdì Santo, si può assistere alla rappresentazione dei "flagellanti" o "vattienti".

Non mancano le fiere e le sagre di paese dedicate agli ottimi prodotti locali, tra queste è da non perdere la Sagra della Nduja che si tiene ogni anno a Spilinga in provincia di Vibo Valentia. La specialità infuocata, tipica del borgo di Spilinga, è un salume preparato con le parti grasse del maiale, con l’aggiunta del peperoncino da degustare spalmato su una fetta di pane caldo e fragrante.

Scopri i principali eventi in Calabria

Cultura&spettacolo

Cultura&spettacolo

Cultura&spettacolo

Copyright © 2020 Visitit.it - Via Galliano, 36, Riccione (RN) - Italia
Sito web creato con ericsoft